BAGLIO SPANÒ - GRILLO MARE

PETROSINO (TP)

Petrosino

VEDI DISPONIBILITÀ


Soggiorno minimo 7 notti

Hai bisogno di ulteriori informazioni o richieste particolari su questo alloggio?

Servizi

  • 2 Ospiti

  • WiFi

  • Parcheggio

  • Servizi di pulizia

  • Aria condizionata

  • Riscaldamento

  • Lingue parlate

  • Piscina

  • Cucina

  • Letti

Galleria

Descrizione

Baglio Spanò,  ex dimora estiva dell'antico casato Montalto Spanò,  ospita uno dei più affascinanti e autentici bed & breakfast di questa parte della Sicilia, e si rivela espressione architettonica della Sicilia nobiliare e contadina, unico contesto abitativo fra numerosi ettari di vigneti, a 700 metri ca dal mare e equidistante da Marsala e Mazara del Vallo dalle quali dista circa 13 km.

Una strada poderale si fa largo tra i vigneti che lambiscono la costa fino a giungere davanti alle imponenti mura in tufo del baglio (bagghiu, nel gergo siciliano), una fattoria fortificata con ampio cortile, che racchiude vecchi magazzini, la dimore padronali, le stalle e le cantine, oggi sapientemente ristrutturati e parte del bed & breakfast.

La struttura offre il comfort di una struttura moderna e al contempo mantiene sapientemente inalterati gli elementi distintivi del vecchio casato siciliano. La colazione viene servita in una splendida cantina che ospita gli antichi attrezzi della spremitura delle uve, con arcate in tufo o alternativamente sotto gli ombrelloni nell’agrumeto, mentre al primo piano la biblioteca in stile Liberty affaccia sulla piscina ed ha come sfondo il mare, soltanto a poche centinaia di metri di vigneti e agrumeti. Anche le camere sono una sintesi tra l'eleganza retrò di una dimora d'epoca e la spartana semplicità di una casa di campagna tutte con pavimenti decorati a mano e mobili autentici di inizio 900, tutte con aria condizionata.

La piscina immersa negli alberi rende ancora piu’ piacevole il relax nel silenzioso e profumato giardino e offre una eccellente alternativa alle vicine spiagge o al ritorno dalle numerose escursioni giornaliere culturali,  marittime ed enogastronomiche.


Come arrivare


IN AUTO: A29 Palermo Mazara del Vallo, da Marsala SS115 o SP84 e Trapani o SS115 o SP21

AEREO: Trapanio-Birgi aeroporto Vincenzo Florio (ore 0,45) o Palermo aeroporto Falcone- Borsellino (ore1,2)

NAVE:  Porto di Trapani e Palermo


Condizioni


Camera Doppia:  Bagno  privato - 1° livello - vista corte interna - mq.14.

I prezzi della sistemazione sono per n. 2 persone con prima colazione.

Sono inclusi nel prezzo della sistemazione: Prima colazione, climatizzatore autonomo, wifi gratuito,  pulizia camera giornaliera, biancheria completa, doccia-shampoo e asciugacapelli. - Extra: Servizio Lavanderia, taxi, cena.

Check In dalle ore 15.00 / check Out ore 11.00

Servizi: Prenotazione noleggio gommoni/imbarcazioni per visite alle isole Egadi.  Degustazioni presso selezionate cantine della zona.


Esperienze degli utenti

karo


Sehr schönes Frühstück im Garten, gelassene Atmosphäre und freundliche hilfsbereite Mitarbeiter. Schönes Ambiente mitten in den Weinfeldern. Danke!!    



alice


La location è veramente molto bella. Si tratta di un Baglio antico ben tenuto e ben curato. La posizione garantisce puro relax. E' dotato di piscina e di parcheggio. Ottima la colazione ed in particolar modo la marmellata di arance siciliane artigianale preparata dalla struttura. Unico neo le indicazioni per raggiungere la struttura (cartelli) e la strada sterrata attraverso i vigneti (soprattutto la notte), una volta abbandonata la strada asfaltata (ovviamente tra i vigneti niente luce). Tornerei sicuramente



artemide


Se intendete scendere da quella folle corsa in cui le immagini ormai anticipano i fatti, in cui il tutto e subito corrisponde all’omologazione del nulla, in cui alla storia si è sostituito l’onnipresente evento, bene: siete in classifica per conquistarvi il podio del Baglio Spanò.
Oasi in mezzo a un’oasi, quella di una distesa sconfinata di vigneti di uva Grillo, e chi con Bacco ama il dialogo, ben mi comprende, scanditi da un reticolo di contrade sterrate (se fossimo nel Devon li chiameremmo single track e saremmo felici di percorrerli): non cercate cartelli, perché se siete pronti per il Baglio Spanò, sarà lui a trovarvi, ad aprire le braccia della sua accoglienza. Da quel momento sparirete dall’irreale anamorfosi dello schermo LCD (ah, una volta c’era lo specchio di Carrol) per entrare nel paese delle meraviglie. Il Baglio Spanò incanta. Racconta una storia dimenticata, dove l’evento semplicemente non c’è, perché qui tutto ha già un senso che si perpetua sdegnando il volgare e isterico can can (e non me ne abbia Hoffenbach) cui troppo spesso siamo costretti ad assistere.
Ad accogliervi sorridenti receptionist in divisa? No. Un giovin signore dal profilo nobile e dal fare dinoccolato. Tanto attento a voi quanto a curare il suo splendente Baglio: presto si impara a dialogare con questi modi precisi e garbati, con Federico Spanò, che vi ammetterà al suo giardino delle delizie, alla sala comune ricavata dall’originaria cantina, dove la luce della Sicilia, si trasforma in ombra e quiete. Vi mostrerá la vostra camera, ampia come lo erano erano le camere delle case padronali di una volta, con arredi d’epoca. Farete colazione? Certo: qui far colazione significa salutare una nuova straordinaria giornata. E se la famosa marmellata d’arance (arance dell’aranceto Spanò, home made) vi ammalia, beh non vi rimane che lasciarvi andare. E se quel giorno vi prende un po’ di sana indolenza, di saggio ozio, come dicevano i latini o Scola, come dicevano i greci, allora non dovete fare altro che questo: oziare. Scegliete un libro dalla bella libreria che vi viene messa a disposizione, trascinate la sdraio all’ombra degli aranci, degli ulivi, dei cipressi, tra i profumi della macchia e la brezza che arriva dal mare, e oziate. Rimandate al domani Erice, fate attendere Selinunte e Segesta, Mozia... tanto siete esattamente nell’epicentro di questo incredibile terremoto esistenziale, per dirla con frasi fatte, di questo inestimabile patrimonio storico, artistico e culturale che il mondo intero ci invidia.
Che sarà mai attardarsi? Sarà un investimento se vi regalerete del tempo al Baglio Spanò. Ma certo, anche si mangia, poiché non solo di spirito e comunque deinde philosophare. E allora il deliziarsi comincia ancor prima quando dopo un laconico “che vorreste per cena, carne o pesce?” Si apre una sottile e impagabile disquisizione sulla qualità del tonno, o dello spada, triglie ovviamente di scoglio, dei gamberi di Mazara, fino al più povero e saporito pesce azzurro... e naturalmente sui modi di cottura...
E se dopo cena, vi piace conversare, chiedete a Federico di spegnere le luci del giardino. Sarà allora la luce della luna a sorvegliare le vostre chiacchiere, ad accompagnarvi con un bicchiere di Marsala verso la notte.
Volete sapere se i bagni sono confortevoli e puliti, se c’è il Wi-Fi, la piscina, se potete organizzare uscite a cavallo, in barca, tirare con l’arco, se c’è l’aria condizionata in camera? Certo, perché non dobbiamo mai dimenticarci che quando in gran parte del vecchio continente si viveva ancora sugli alberi, qui avevano già inventato la bellezza.




Condividi questo alloggio